Recupero Dati Pen Drive: Chiavetta USB Non Riconosciuta

Recupero Dati Pen Drive, come avviene il recupero dati chiavetta usb non riconosciuta

Quando la Chiavetta USB non viene riconosciuta o si ha Dispositivo USB non riconosciuto

Recupero Dati Pen Drive quando la Pen Drive non viene riconosciuta o letta, alcuni la chiamano Penna USB o Pennetta USB, comunque la si chiami, quando la Chiavetta USB è morta, completamente e non da più nessun segno di vita o di attività, l’unica soluzione per recuperare i dati ed anche la più sicura (*), è fare il Recupero Dati Pen Drive dissaldando il chip della memoria Flash NAND per poi leggerlo direttamente.

Pen Drive Non Riconosciuta: Come si recuperano i dati

Il contenuto grezzo, un insieme di bit illeggibili, del chip verrà scaricato sulla stazione di recupero dati e poi verrà rielaborato (reverse engineering) per cercare di ricostruire il filesystem e recuperare directories e files.

Recupero Dati Pen Drive disassemblata
Recupero Dati Pen Drive: i componenti della pen drive

Chi dissalda e legge il chip davvero e chi no, noi si

Qui in Recupero Dati Chiavetta USB .it, che fa capo alla apprezzatissima società di servizi di recupero dati RecuperoDati299,

Recupero Dati Pen Drive con lettura diretta dei chip
Recupero Dati Pen Drive con lettura diretta dei chip

le memorie FLASH vengono realmente dissaldate, lette e processate.

recuperare-dati-da-chiavetta-exagerate-non-riconosciuta
Pen Drive Exagerate coi chip flash NAND dissaldati per il recupero dati direttamente dai chip – clicca la foto per ingrandire

Proprio per distinguerci da chi invece tenta empiriche e spesso deleterie riparazioni (tentativi di saldature che danneggiano ancora di più la situazione), abbiamo deciso di mettere a disposizione questa galleria dove potete vedere una panoramica di casi di Pen Drive, Memorie SD, Schede Compact FLASH e dischi SSD, in cui dati sono stati recuperati.

Non ci sono tutti, ma cercheremo di aggiornarla con una discreta costanza.

Recuperare i Dati dalla vostra memoria è possibile? Quali casi sono recuperabili e quali no?

Come si vedrà da alcune foto, alcune schede elettroniche sono addirittura rotte o bruciate da un corto circuito.

Si può sintetizzare così:

in tutti i casi di recupero dati da chiavette, memorie flash, schede SD, CF, RS-MMC, Memory Stick ed SSD, dove i chip NAND siano integri e non fulminati, l’esito del recupero sarà positivo. L’esito sarà invece negativo, solo in quei casi in cui il chip è spezzato, crepato o fulminato e anche alcuni casi in cui il supporto era alimentato quando è stato rotto.

Tentare il recupero dati non costa nulla e i costi sono determinati da subito

Con www.recuperodatichiavettausb.it , non rischiate nulla: se il recupero non avviene, non si paga nulla, ad ovvia esclusione delle spese del corriere e i costi sono chiariti da un tariffario a prezzo bloccato. Se il recupero avviene, l’utente che si rivolge a noi, avrà scritto e bloccato la tariffa PRIMA ancora di SPEDIRE il suo pacchetto (spedizione che avviene con il nostro corriere e SOPRATUTTO Fermo Deposito, infatti NON FACCIAMO MANEGGIARE i pacchi dei clienti da nessuno, andiamo noi a prenderceli)